Seconda Tappa – Sabato 12 Giugno 2021

Dati della tappa:
Partenza: Punta Radice
Arrivo: Cala Monella
Distanza: circa 2.300m
Profondità massima -25m
Percorso da effettuarsi sotto costa, seguiti da barca d’appoggio.
Requisiti:
• brevetto minimo deco deep
• utilizzo minimo di D12+ stage S80
• abilitazione all’uso di O2 come eventuale gas decompressivo (l’immersione è comunque nei limiti NDL)
• brevetto dpv
• assicurazione personale
• immersione da effettuarsi in nitrox
• abitudine ad effettuare immersioni di durata superiore ai 90’
Costi:
la singola immersione ha un costo di 80,00€
La partecipazione al Tour per poter competere per l’aggiudicazione del premio finale, ha un ulteriore costo una-tantum di 50,00€.
Altre informazioni:
E’ possibile alloggiare sull’Isola, richiedendo preventivo all’Associazione
E’ possibile effettuare anche altre immersioni da concordare con l’Associazione.
Per ulteriori informazioni: info@underwaterprotour.com oppure +39.3331042242

Cronaca dello svolgimento dettagliato della giornata.

Sabato 12 giugno si è tenuta la seconda tappa dell’Underwear Pro Tour Isola del Giglio, da Punta Radice a Cala Monella, lato dell’isola verso l’Argentario.

Ricordiamo che lo scopo del tour, ideato e organizzato da Underwater Pro Tour, è la mappatura dei fondali dell’isola del Giglio, al fine di reperire eventuali rifiuti ingombranti presenti e di raccogliere dati in merito ad alcuni organismi marini, nella fattispecie, Pinna Nobilis e Pinna Rudis.
I dati raccolti vengono poi successivamente trasmessi alla Capitaneria di Porto per l’eventuale recupero (rifiuti) e all’Università La Sapienza per lo studio (organismi marini).

Dati Tecnici

La tappa, di 2300m, è stata percorsa da una squadra di quattro subacquei (Daniele e Umberto Olivieri, Graziano Lanini, Gianmaria Vettore) che hanno utilizzato propulsori elettrici per lo spostamento veloce e per coprire quindi una maggior distanza.
Un’altra squadra (Roberto Luisi e Claudia Di Giuseppe) ha prestato assistenza in barca e poi, successivamente, si è immersa per il recupero dei mezzi di segnalazione dei rifiuti.
Il tutto, sotto le direttive, in superficie, di Domenico Battistello, alla guida di una delle due imbarcazioni che hanno seguito la tappa.

Inizio operazioni a Punta Radice alle ore 11,30 Fine operazioni Cala Monella ore 13,50 circa

Percorsi circa 2300 mt con una profondità che variabile da -15 mt min a -30mt max

Tempo di percorrenza sott’acqua 141 minuti.

Rilevazioni

Nel corso della tappa sono stati individuati sette punti importanti per presenza dei seguenti materiali da prelevare:
• tubi in metallo
• filaccioni
• reti fantasma
• rottami di una barca
Una rete, in particolare, è posizionata in modo tale da continuare a ‘pescare’ e a mietere vittime, si spera quindi di riuscire ad issarla il più presto possibile, al fine di evitare altri morti tra i pesci, oltretutto morti del tutto inutili, perché i corpi degli individui intrappolati si decompongono tra le maglie della rete e si sparpagliano sul fondale.
Continua inoltre, parallelamente, la raccolta di dati oggetto di studio dell’Università La Sapienza. In particolare,  è stata rilevata la presenza di diverse Pinne nobilis purtroppo morte, e di una Pinna rudis (in località Cala Monella), in probabile fase di crescita.

1.   Rilevazione “Tubo in metallo”, recuperato a profondità -15mt
4 (2)
2. Rilevazione “Rete Fantasma ” di dimensioni importanti, profondità -30mt 
5 (2)
3. Rilevazione “Rottami sparsi di piccola imbarcazione”,  profondità -23mt 
8
4. Trovata Pinna Rudis 
IMG_20210612_123412

Mostra fotografica

A fine serata si è tenuto il consueto apericena alla Caletta: a margine della tappa del tour è stata presentata una mostra fotografica con scatti sia di esterni che subacquei, di località Gigliesi e non.

La mostra, organizzata da Underwater Pro Tour ad opera dell’amico Guido Alberto Rossi, constava di bellissimi scatti in vendita per beneficienza ed ha avuto un buon successo, soprattutto tra i turisti.

Nell’occasione è stato preparato un buffet offerto dall’Associazione per tutti i partecipanti all’iniziativa e a tutte le persone che hanno transitato per la bellissima e suggestiva Cala del Saraceno.

Oltre alla mostra fotografica sono stati esposti gli articoli ed attrezzature subacquee gentilmente concessa dai Nostri Sponsor.

I fondi raccolti sono stati destinati a finanziare le prossime tappe del tour.

Ringraziamenti

Doveroso ringraziamento alle Associazioni che erano presenti attivamente, associazioni come la Lega Navale dell’Isola del Giglio, che ha messo a disposizione un proprio mezzo con comandante, ed il Rotary…… 

Aziende di settore come Dive System e Easydive, che hanno dato la possibilità agli ospiti di provare e testare le loro attrezzature. 

Naturalmente un grosso aiuto è arrivato dal volontariato: purtroppo, proprio l’attività dei volontari, che di frequente è meno visibile, ma non per questo di valore inferiore, passa spesso in secondo piano. Senza l’aiuto dei volontari, nulla sarebbe possibile. 

Un ringraziamento alla Guardia Costiera dell’Isola del Giglio che ci ha scortati durante tutte le operazioni. 

News Associazione ########### EVENTO RECUPERO RETI FANTASMA A PUNTA DELLA NAVE IL 30 E 31 AGOSTO !!!!